spacer
Sede Ente Parco Beigua (Muvita)
Home » Ente Parco » Newsletter » Dicembre 2016

Strategia Nazionale Aree Interne: approvata la bozza di strategia dell’area Beigua – SOL

Un importante risultato per il comprensorio del Beigua

Buone notizie per il comprensorio del Beigua: si profila all'orizzonte un importante risultato rappresentato dalle risorse – pari complessivamente a 7,5 milioni di euro - che si renderanno disponibili nell'ambito della Strategia Nazionale per le Aree Interne, prevista dall'Accordo di Partenariato 2014-2020.

Lo scorso 14 novembre, infatti, il Comitato Tecnico Nazionale Aree Interne - che fa capo al Dipartimento per le Politiche di Coesione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri - ha approvato la bozza di strategia dell'Area Interna Beigua – SOL. È questo il primo passaggio obbligato per arrivare, presumibilmente nell'autunno 2017, alla sottoscrizione dell'Accordo di Programma Quadro per l'Area Interna Beigua – SOL, che consentirà l'accesso ad un finanziamento pari a circa 4 milioni di Euro per l'attuazione di interventi nel campo della mobilità, della scuola e della sanità, oltre ad ulteriori finanziamenti per circa 3,5 milioni da dedicare lo sviluppo locale nell'ambito di altri strumenti di finanziamento a regia regionale a valere su fondi comunitari (PSR, FSE, FESR).

Con il coordinamento tecnico di ANCI Liguria, l'Area Interna BEIGUA-SOL coinvolge, otto Comuni: Campo Ligure, Masone, Mele, Rossiglione e Tiglieto (che fanno riferimento alla Città Metropolitana di Genova); Sassello, Stella e Urbe (nella Provincia di Savona). Sono altresì coinvolti nel progetto territoriale l'Unione di Comuni SOL - Stura, Orba e Leira, l'Unione di Comuni del Beigua e l'Ente Parco del Beigua che gestisce la più vasta area naturale protetta della Liguria, riconosciuta come sito UNESCO nell'ambito della prestigiosa lista dei Global Geoparks, e che partecipa direttamente alla fase di redazione della strategia d'area.

"Come referente politico degli 8 sindaci dell'Area Interna Beigua SOL, ho voluto dare un messaggio positivo a tutto il nostro territorio – ha commentato Fabrizio Antoci, Sindaco di Urbe. - Insieme ai miei colleghi, ad Anci Liguria e al Parco del Beigua, stiamo lavorando alacremente per ottenere ed utilizzare al meglio questi contributi.  È un'occasione imperdibile per invertire il trend economico e demografico ed innescare il rilancio e lo sviluppo delle nostre valli".

Incoraggiante il giudizio del Comitato Tecnico Nazionale per le Aree Interne che nella nota di approvazione della bozza di strategia riconosce il buon lavoro svolto fino ad oggi a livello territoriale, sia nella sostanza, sia nelle modalità, sia nelle tempistiche. L'Area Interna Beigua – SOL era stata riconosciuta alla fine del luglio scorso dalla Regione come seconda area di intervento in Liguria, dopo l'avvio dell'area prototipale Antola - Tigullio. L'obiettivo del partenariato BEIGUA-SOL, coordinato da ANCI Liguria, è quello di costruire una strategia che, in ragione delle vocazioni e delle peculiarità rurali, naturalistiche, paesaggistiche, storiche e culturali del territorio, veda come idea guida la creazione di un distretto basato sulla qualità ambientale, sulla qualità dell'accoglienza e sulla qualità della vita per le comunità locali. Un progetto strategico capace di invertire la tendenza al calo demografico e di recuperare i servizi necessari al mantenimento della popolazione locale nel proprio territorio (istruzione, sanità, mobilità), innescando occasioni di lavoro e di reimpiego nel campo della green economy.

L'approvazione della bozza di strategia dell'Area Interna Beigua – SOL va ad aggiungersi all'approvazione da parte della Regione Liguria delle due Strategie di Sviluppo Locale presentate dal GAL "Valli Savonesi" e dal GAL "Genovese" di fine ottobre, che potranno finanziare diversi progetti ed azioni a supporto delle aziende agricole, della filiera del bosco, del turismo outdoor, della sentieristica e altro ancora.

share-stampashare-mailshare-twittershare-facebook