spacer
Sede Ente Parco Beigua (Muvita)
Home » Ente Parco » Newsletter » Marzo 2017

I borghi del Beigua: Arenzano

Nell'Anno dei Borghi 2017 il Parco racconta il suo territorio

Nel mese di febbraio ha preso il via sui social network del Parco del Beigua il racconto dei nostri Comuni, borghi di terra e di mare che racchiudono un tesoro prezioso fatto di tradizioni, bellezze naturalistiche, cultura.

Dalla pagina Facebook Vivibeigua abbiamo aperto la nostra prima finestra su Arenzano, un borgo marinaro di case colorate allungato verso la spiaggia, circondato da verdi monti punteggiati di pini e macchia mediterranea.

Vi abbiamo accompagnato in una passeggiata nel centro storico, per scoprire le sue splendide ville…
Villa Negrotto Cambiaso, antica dimora estiva del patriziato genovese, con la monumentale serra in stile liberty, Villa Figoli, nel classico stile genovese, con il suo meraviglioso parco che arriva fino al mare e Villa Mina, esempio di art noveau, circondata da alberi secolari monumentali.

Vi abbiamo fatto scoprire la sua Torre dei Saraceni: quella che si può ammirare oggi è la fedele ricostruzione di inizio '800 dell'originale eretta sulla Costa Boera dopo il saccheggio del borgo compiuto nel 1559 dal capitano Amoret Rais. Sorgeva in un punto della costa dal quale la visuale abbraccia il mare aperto, consentendo di avvistare tempestivamente l'arrivo di navi nemiche e preparare il borgo a difendersi.

Dalla spiaggia di Arenzano siamo poi saliti fino ai rifugi e ripari di montagna: con le ciaspole lungo il percorso innevato o in escursione tra le fioriture primaverili, vi abbiamo portato al Rifugio Argentea percorrendo l'Alta Via dei Monti Liguri. É sempre emozionante e non ci si abitua mai allo stupore della spettacolare vista sul mare che si gode dalla cima Pian di Lerca!

Infine vi abbiamo fatto conoscere un piccolo tesoro prezioso: l'itinerario marinaro "Spinti al largo"​, all'interno del Santuario di N.S. dell'Annunziata delle Olivette. Le vicissitudini di un borgo che ha legato al mare tutta la sua storia, raccontate attraverso tanti momenti importanti: la costruzione di navigli nei celebri scaletti, la navigazione, l'accoglienza e l'emigrazione in mari e terre lontane, la pesca, le guerre, i naufragi e gli ex voto.

Ma il nostro viaggio è appena cominciato: continuate a seguirici su Vivibeigua, a marzo vi racconteremo un altro borgo marinaro, Cogoleto!

share-stampashare-mailshare-twittershare-facebook