spacer
Tritone alpestre (M.Campora R.Cotalasso)
Home » Biodiversità » Zone umide

Giare dell'Olio

Caratteristiche generali: La zona umida di Giare dell'Olio ospita un prato umido e una torbiera in cui scorre centralmente un piccolo rivo d'acqua permanente per quasi tutto l'anno; si notano grandi cespi di Carex cespitosa. Lungo il perimetro si evidenziano faggi di discrete dimensioni. Nei pressi della zona umida principale, i versanti ospitano piccoli lembi di torbiera a sfagno e zone fangose con Caltha palustris e copertura di ontani

Localizzazione: si trova sui versanti sud ovest del monte Beigua a 1070 m di quota pochi metri sotto la strada asfaltata che da Alpicella sale verso il monte Beigua.

Accessibilità: la zona è raggiungibile dalla strada per il monte Beigua lasciando la macchina all'inizio di una sterrata che si percorre per circa 700 metri. Lasciata a sinistra la strada nei pressi di un prato parzialmente recintato con una staccionata in legno, si raggiunge attraversando il prato stesso.

Geologia: il substrato è costituito da serpentinoscisti, la zona umida pare essere derivata da movimenti franosi dei versanti soprastanti.

Fauna: scarsa è la presenza in questa caratteristica area di tipica fauna delle zone umide, contrariamente agli invertebrati che invece frequentano assiduamente il posto.

Tra i saltuari frequentatori dell'area si segnalano il capriolo (Capreolus capreolus) e la lepre (Lepus europaeus) tra i mammiferi e l'astore (Accipiter gentilis) e il biancone (Circaetus gallicus) tra gli uccelli.

Flora: brasca (Potamogeton plygonifolius), farferugine (Caltha palustris), pennaccho a foglie larghe (Eriophorum latifolium), parnassia (Parnassia palustris), cardo di palude (Cirsium palustre), carici (Carex caespitosa, Carex fusca), molinia (Molinia caerulea), caglio delle paludi (Galium palustre).

Biancone
(foto di PR Beigua)
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebook