spacer
La Val Gargassa (Cristiano Queirolo)
Home » Geopark » Geoturismo » Siti di interesse geomorfologico

I blockstream del Laione

Tra le diverse peculiarità geomorfologiche presenti nell'area, di grande interesse sono i numerosi depositi di blocchi presenti sulla parte sommitale del massiccio del Beigua, che da sempre hanno incuriosito escursionisti e ricercatori. Infatti, ivi ci si può imbattere in depositi di grandi blocchi che già nel passato attirarono l'attenzione di molti geologi (Issel A.1892; Sacco F. 1934; Conti S. 1940). Diversi studi si susseguirono con l'intento di comprendere l'origine di tali depositi (gravitativa, glaciale o periglaciale) ed i meccanismi che hanno originato e mosso tali blocchi.
Secondo recenti studi, molti dei depositi presentano strutture e morfologie simili a quelle descritte per i "blockstream" che attualmente si formano in ambiente periglaciale.

Nell'area del Geoparco sono presenti due tipologie di depositi ascrivibili a quest'ambiente: blockstream e blockfield. I blockstream sono depositi a bassa pendenza 8° - 12°, di forma allungata (visti in pianta) ed ubicati lungo la linea di massima pendenza di versanti, o come nella maggior parte dei casi, lungo un ampio fondovalle; i blockfield sono invece depositi di blocchi in aree circa pianeggianti, con forma meno allungata rispetto ai blockstream.
I blockstream sono inoltre caratterizzati da "lobi di pietre" orientati sia secondo la direzione di allungamento del deposito, sia trasversali e da strutture di compressione nella parte più a valle del deposito che testimoniano la direzione del movimento subito da tali corpi. Questi depositi sono costituiti, nella parte più superficiale, da massi il cui diametro è quasi sempre maggiore di 60 cm, senza materiale fine (ghiaia, sabbia o argilla) negli interstizi,e lungo i margini del deposito, i blocchi sono di forma tabulare verticalizzati o con inclinazione maggiore di 30°.
L'attribuzione di tali depositi ad un origine periglaciale costituisce un dato particolarmente importante per la ricostruzione dei limiti climatici durante l'ultimo periodo glaciale.
Un esempio molto evidente di questi depositi si può osservare presso la Torbiera del Laione, a monte della frazione di Piampaludo (Sassello).

Blockstream del Laione
Blockstream del Laione
Blockstream del Laione
Blockstream del Laione
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebook